fbpx
HomeCulturaCucinaCome cucinare il pesce spada

Come cucinare il pesce spada

Il pesce spada è senza dubbio tra i migliori ingredienti per chi cerca un piatto succulento e che possa essere nel contempo leggero. Noto per essere una fonte eccellente di proteine, le sue carni hanno una consistenza molto gradevole in bocca. Apprezzato da grandi e adulti per via del suo sapore molto delicato e che si abbina perfettamente anche con altri alimenti. Ecco perciò qualche utile consiglio su come cucinarlo così da mantenere le sue caratteristiche di gusto intatte.

Cottura in forno del pesce spada


Uno dei metodi migliori per cucinare il pesce spada è quello di cuocerlo in forno. Una ricetta molto semplice, ottima anche per i neofiti della cucina, e di sicura riuscita. La prima cosa da fare è acquistare dei tranci regolari di pesce spada di ottima qualità. Questi vanno privati della pelle e sciacquati accuratamente sotto acqua corrente e dopo tamponati con carta assorbente. A questo punto si può preparare un bel trito di aromi con prezzemolo e origano, oltre a scorza di limone ed aglio che vengono emulsionati con vino e succo di limone stesso. Una marinatura che darà un ottimo sapore al pesce e permetterà di arrivare ad un risultato estremamente soddisfacente. La cottura del pesce spada prevede che vengano fatti riposare i tranci all’interno del liquido per una decina di minuti, e solo dopo questo passaggio vanno messi per un quarto d’ora in forno a 180 gradi.
Un’altra idea è quella di cucinare il pesce spada al cartoccio così da mantenere la carne molto morbida. Basta semplicemente mettere un foglio di carta sulla pirofila e successivamente adagiarvi il pesce. In seguito vengono aggiunti capperi, olive, timo e anche dei pomodorini fino a chiudere tutto con dello spago a formare una sorta di fagotto. In tal caso la cottura è di 35 minuti a 180 gradi in forno ventilato. In alternativa si potrebbe anche creare un cartoccio con della carta alluminio da mettere subito sotto alla carta forno. Un segreto è quello di aprire leggermente il cartoccio negli ultimi cinque minuti di cottura così da far asciugare il liquido in eccesso.

Cottura in padella del pesce spada


Qualora si abbia poco tempo, basterà avere a disposizione una padella per un bel piatto di pesce spada. Bisogna mettere un paio di cucchiai d’olio extravergine d’oliva in padella e lasciarlo scaldare per poi mettervi i tranci all’interno. La cottura prevede che si inizi con fiamma alta e successivamente viene abbassata in maniera tale da poter arrivare ad una buona cottura da ambo i lati. Successivamente va aggiunto un po’ di sale al pesce e decorato con del prezzemolo sul piatto. Una marinatura con del limone e vino bianco può amplificare il sapore gradevole del pesce e regalare così un risultato davvero saporito. Oltre a dover ricordare che la marinatura mantiene bene la carne.

Alla griglia o alla piastra


La marinatura è un ottimo segreto anche per avere una cottura perfetta alla griglia o in piastra. Bisogna avere a disposizione peperoncino, olio, sale, rosmarino e un po’ di scorza di limone grattuggiato. Si potrebbe pensare anche allo zenzero, ideale per chi ama osare e vuole dare un tocco esotico al piatto di pesce spada. Dopo averlo marinato, il trancio di pesce spada va tamponato con carta assorbente. Una volta preparata la brace, su di essa viene posizionato il pesce: questo va fatto cuocere per un tempo di cinque minuti per lato che permetteranno di avere quelle strisce scure che tanto piacciono anche esteticamente e rendono il piatto invitante. La cottura simile si può avere anche in casa disponendo di una semplice piastra: una volta accesa, si mette a cuocere il trancio per tre minuti a lato senza rigirare finché non si saranno formate le striature.

Carpaccio di pesce spada


Il pesce spada è un’ottima soluzione non solo per primi e secondi davvero molto saporiti, ma anche per chi voglia dei deliziosi antipasti. Una delle tendenze più in voga negli ultimi tempi è quella del carpaccio di pesce. Ecco perché è bene sottolineare che il pesce spada si sposa perfettamente con questo tipo di preparazione e risulta essere leggero e digeribile. Il carpaccio di pesce spada affumicato si abbina molto bene al sapore leggermente acido della senape, per esempio, così come a quello dello yogurt greco. Ottimo in estate dunque con un’insalata mista e dà modo di ottenere un piatto completo e sufficientemente proteico.

PIú Popolari